Puoi può fare dello sport, studiare, esprimerti artisticamente, dedicarti ai primi lavori e agli altri,.. In tutte queste attività, la tua capacità di gestire te stesso e le tue emozioni faranno la differenza. Il principale obbiettivo insito in tutte queste attività non è quello di vincere una gara, superare un esame,…ma di sviluppare una mente che abbia il controllo di sé, per poter mettere il luce le proprie qualità e attitudini. Il successo, inteso come realizzazione di se stesso, fluirà naturalmente.

La vita di un giovane può essere molto ricca, intensa e piena di sfide quotidiane tanto quanto può essere sovraccarica di dubbi ed emozioni fino all’immobilità. Ciò che fa la differenza non sono tanto le opportunità che sono offerte al giovane ma la mente con la quale le percepisce.

 

Se imparo a suonare uno strumento ai massimi livelli, ma la mia mente non mi permette di affrontare il palcoscenico, ne uscirò frustrato. Se so più degli altri, ma entro in panico durante un esame, mi sentirò deluso. Se studio più degli altri, ma ottengo meno perché non riesco a concentrarmi, capire e assimilare, mi sentirò demotivato e svilupperò una bassa autostima. Se mi alleno in uno sport, ma la continua distrazione mi impedisce di ottenere risultati, mi sentirò scoraggiato

Come facciamo le cose è più importante di quale cosa scegliamo di fare.

Come facciamo le cose dipende da come pensiamo.

La capacità di sentire e gestire le proprie emozioni è un passo fondamentale dello sviluppo se non vogliamo cadere nella superficialità, nella menzogna, nella depressione o nella rabbia. La conoscenza e gestione di sé stessi sono fondamentali per un corretto rapporto con gli altri. Se non sviluppi consapevolezza ti sentirà inadeguato, deluso, separato, emarginato, invidioso,… seguendo rapporti difficili se non dannosi.

Sviluppare l’attenzione e la consapevolezza sono le basi per il “successo” in qualsiasi campo sportivo, di studio o artistico. Senza attenzione non si riesce ad assimilare. Senza attenzione non si riesce a capire quello che si sta facendo. Senza consapevolezza il nostro agire è distratto e denso di errori.

Il corso di meditazione per studenti è specificamente studiato per adolescenti e giovani che desiderano aumentare le loro prestazioni mentali per lo sport e lo studio e imparare a gestire pensieri ed emozioni.

Si parte imparando ad “entrare nel proprio corpo”. Il corpo è sempre “hic et nunc”, qui e ora”. Il corpo funziona da àncora. Chi medita conosce bene questa tecnica. Alla base del training autogeno c’è proprio questo: prendi coscienza del tuo corpo! Quando sai governare il tuo corpo sai creare diversi stati mentali nella tua mente.

Devi poi prendere coscienza dei tuoi pensieri. Chi pensa? È il cane che muove la coda o la coda che muove il cane (“the tail wag the dog” è un modo di dire inglese per dipingere una situazione dove il minore domina)? Puoi essere padrone dei tuoi pensieri, delle tue emozioni e reazioni. Non reagisci più al mondo con l’istinto, ma agisci nel mondo. Puoi decidere come rispondi alle situazioni esterne. Se sai usarla, meglio essere su una tavola da surf che a nuoto in un mare agitato!

La mente deve poi diventare tranquilla. Quante volte, magari durante un esame, non hai  ricordato qualche cosa che certo hai letto e studiato? Se la mente non è limpida il ricordo non fluisce. È come cercare un anello sul fondo di un mare torbido.

Alla fine del corso di meditazione per studenti avrai certamente imparato come centrare la tua mente, essere più stabile emotivamente e avrai sviluppato la forza di volontà, la capacità di concentrazione, attenzione e di apprendimento.

Ne otterrai dei benefici ovunque vorrai applicarti, nelle prestazioni sportive, nella scuola, nei primi lavori, nell’arte e nelle relazioni

Non pensare però di cambiare il profondo della tua mente in 2 giorni. Cambiare la sostanza della nostra mente richiede tempo ma i risultati portano alla serenità e realizzazione.

    2 replies to "Meditazione per studenti"

Comments are closed.