Ricordi? L’autostima ha a che vedere con il sentire la forza, la capacità ed il potere di creare la tua vita anziché subirla. (Corri a rileggere Autostima e Meditazione).

Molto spesso però confondiamo l’autostima con la capacità di imporci sugli altri. Ma sono due cose ben diverse. Quasi agli antipodi. Pensa che il più delle volte il desiderio di potere e di controllo sugli altri è basato sulla paura interiore di non essere in grado di gestire le situazioni e le persone. Un po’ come l’aggressività che nasce dalla paura di essere sopraffatti.

Invece dentro di te c’è un “vero te stesso”. L’unico aspetto di te che può veramente sentirsi bene con se stesso. Poggia i piedi ben saldi sulla terra ed è quindi in grado di sostenere i carichi più pesanti.

Per entrare in contatto con questa vera parte di te non c’è altra via oltre la meditazione. L’autostima che si genera dal questa vera parte di te è Vera Autostima. Nasce dalla calma e dalla consapevolezza.

Ogni volta che ti comporti in modo autentico lasci trasparire questa parte di te. Quando invece ti mascheri, ti comporti come credi di essere o come gli altri vorrebbero che tu fossi, nascondi questa parte vera e profonda e di conseguenza perdi in autostima.

Questo vuol dire che l’autostima non può essere inventata, non puoi mettere una maschera che ti faccia sembrare più fiducioso in te stesso. Se ci provi, potrai apparire più spavaldo, più arrogante, ma al tempo stesso ti farà apparire più insicuro e pauroso ad un occhio attento. Questa maschera in realtà ti indebolisce.

Se invece ti sforzi di essere te stesso, dimentico delle conseguenze, sentirai una energia nascere in te. La tua parte autentica è naturalmente fiduciosa in se stessa, sei unico e possiedi un valore intrinseco, indipendentemente da quello che avviene attorno a te.

Dopo anni di “teatro” e confusione è difficile incominciare ad essere se stessi. Non hai idea di chi tu sia. Rischi di identificarti con i tuoi capricci, i tuoi desideri, i tuoi bisogni.

In meditazione, contatta quella parte che si sente tranquilla con se stessa. Immagina cosa farebbe. Come agirebbe nelle situazioni che hai davanti? E nella vita cerca di comportarti il più possibile come quella parte di te, lasciala trasparire. Ma fai attenzione, quella parte non cerca di sopraffare gli altri, né di avere potere o controllo sugli altri. Non ne ha bisogno! Prima di agire, durante l’azione e dopo l’azione quella parte di te rimane tranquilla. Non c’è tensione, non c’è giudizio né volontà di potere. Solo pura creatività.

Come è bella!

 

Di la tua! I tuoi pensieri sono importanti: